Introduzione allo spirito della liturgia, Joseph R

Nelle ultime settimane mi capita spesso di incontrare persone che, nei luohi più strani come un bar o una sala d'attesa, inseriscono Papa Francesco nelle loro dissertazioni sull'ultimo goal di Totti, sulla primavera che tarda o sulla maleducazione dei figli. Di solito l'affermazione, di una durata di pochi secondi, è sempre incentrata sul "questo si che è un Papa altro che quello prima" (di cui probabilmente fanno fatica a ricordare anche il nome).

Normalmente mi faccio gli affari miei in questi luoghi e non entro nelle conversazioni altrui, ma come diceva il mio caro amico Francesco "nun me possono tocca' er Papa" e allora intervengo con una semplice domanda "scusa, ma hai mai letto qualcosa di Papa Benedetto XVI".

Normalmente la conversazione non arriva mai al contenuto di queste possibili letture, ma si dibatte se siamo degni di giudicare un Papa, addirittura raffrontandolo al precedente, per un tratto caratteriale, presente ed indiscusso, ma pur sempre solo un tratto caratteriale, insomma mi fa molto arrabbiare il ridurre Papa Francesco al suo "buonasera" iniziale o alla croce di ferro o alle scarpe nere ecc...

Se mai in casi simili, non è ancora successo, arriverò a parlare di "buone letture", vorrei consigliare questo libro del Card. Ratzinger prima di diventar Papa; non è forse il suo testo più semplice, ma dei pochissimi che ho letto è quello a cui io sono più legato.

Con questo libro ho avuto la sensazione di essere trasportati in un viaggio nella liturgia che è come nuotare nell'oceano, a volte si riesce anche a fare qualche immersione, aiutati dall'autore, ma i polmoni sono quelli che sono e si coglie poco del mondo sottomarino, tuttavia rimane impressa la sensazione forte di un fondale ricco di beni, per cui si è stimolati a tornare più volte, allenando al meglio i polmoni, per cogliere qualche altro tesoro sottomarino.

Grazie Papa Benedetto, alla prossima immersione, magari con un compagno incontrato al bar dopo aver discusso del rigore non dato alla Juventus...

Giuliano


p.s.: come detto i polmoni sono quello che sono, non mi azzardo in tentativi di sintesi o di evidenza di parti più importanti di altre, solo un consiglio, leggetelo! Per chi lo desidera una copia, bagnata di acqua salata, è sempre disponibile.